Voglio essere Megattera Visualizza ingrandito

Voglio essere Megattera

9788897883388

Nuovo

"Voglio essere megattera" è la storia di un pesciolino che vive in un boccione. Un viaggio alla ricerca del proprio nome, in un percorso dove non si diventa migliori o più belli, ma si impara ad assomigliare di più a sé stessi, alla propria lisca... che magari non è così brutta. Una favola di mare, balene e pirati per scoprire se stessi.

Maggiori dettagli

100 Articoli

10,00 €

Scheda tecnica

TitoloVoglio essere Megattera
AutoreMaria Francesca Ocone, Daniele Balzano
IllustratoreGiorgia Di Lorenzo
Anno2015
Pagine36
FormatoA4
CartaRevive Natural, riciclata al 100%
InchiostroEcologico a base vegetale
LicenzaCreative Commons 3.0
ISBN978-88-97883388
LinguaItaliano

Dettagli

"Voglio essere megattera" è la storia di un pesciolino che vive in un boccione. Un viaggio alla ricerca del proprio nome, in un percorso dove non si diventa migliori o più belli, ma si impara ad assomigliare di più a sé stessi, alla propria lisca... che magari non è così brutta. Una favola di mare, balene e pirati per scoprire se stessi.

 

 

Giorgia Di Lorenzo nasce a Napoli nel 1981. Laureata in Lettere e Filosofia e dottore in archeologia, ha affiancato al lavoro di archeologa le attività di counselor professional, conseguendo un Master triennale e realizzando diversi progetti educativi nelle scuole e nel campo del sociale. Pittrice autodidatta, ha pubblicato alcune opere su riviste d'arte (l'Elite Arte Selezione Internazionale; Boè-Periodico bimestrale di informazione artistica e culturale di Palermo) e realizzato mostre  (personali al Comune di Trapani Palazzo Cavarretta; Comune di Napoli San Severo al Pendino; collettiva finalisti Concorso BuenosAires Galleria OpenArt Milano). Dal 2012 ha seguito corsi di illustrazione presso la Scuola Internazionale S.Zavrel di Sarmede e il Museo de illustraciòn ABC Madrid. Nel 2014 rientra tra le 10 tavole selezionate  alla 23esima edizione 'Immagini per una favola' concorso di Illustrazione Circolo culturale Paisiano-Pordenone.

 

Maria Francesca Ocone nasce a Napoli nel 1966. Diplomata in scenografia, ha esperienze lavorative nel campo teatrale e cinematografico. Ha tenuto laboratori creativi nelle scuole di ogni ordine e grado utilizzando differenti strumenti e tecniche narrative. Negli ultimi anni ha concentrato la ricerca ed il suo lavoro sui temi del femminile, della raccolta di storie, nella documentazione di biografie di donne. È diplomata al Corso di scrittura e giornalismo biografico presso la Libera Università  di Anghiari ed è cultrice in autobiografia - corso Graphein LUA. È ideatrice e coordinatrice dal 2011 del progetto “tutte queste vite” percorso  artistico – educativo sulla differenza di genere.www.tuttequestevite.it

 

Daniele Balzano nasce a Scafati nel 1982. Laureato in Architettura, si appassiona al teatro dall’età di 16 anni e si forma in questo campo tra l’Italia e la Spagna. Fa un percorso variegato che va dallo studio della Commedia dell’Arte al Mimo corporeo al teatro di figura, studiando costruzione e animazione di marionette, burattini a guanto, pupazzi e ombre turche e incontrando maestri come: Ive le Breton, Andrea Renzi, Salvatore Gatto, James Davies, Cenzig Ozek. Lavora nel campo del teatro dal 2002 sia in produzioni di spettacoli che nella formazione per bambini e ragazzi: come attore,burattinaio, esperto di teatro, teatro di figura e scenografia, nelle scuole primarie e secondarie. Inizia a scrivere nel 2010 vincendo nel 2012 un premio di letteratura “Premio Reportage 2012”,organizzato dal mensile Napoli Monitor. Sempre nel 2012 ha vinto una borsa di dottorato presso la facoltà di Architettura dell’Università di Napoli “Federico II”. Dal 2011 lavora con la compagnia di teatro-danza Azzurro Solfato.

Recensioni

No customer comments for the moment.

Scrivi una recensione

Voglio essere Megattera

Voglio essere Megattera

"Voglio essere megattera" è la storia di un pesciolino che vive in un boccione. Un viaggio alla ricerca del proprio nome, in un percorso dove non si diventa migliori o più belli, ma si impara ad assomigliare di più a sé stessi, alla propria lisca... che magari non è così brutta. Una favola di mare, balene e pirati per scoprire se stessi.

Scrivi una recensione